lentepubblica

Portabilità del numero di telefono e sostituzione delle SIM: le novità

Bellitto Simone • 1 Dicembre 2022

portabilita-numero-sostituzione-sim-novitaA partire dallo scorso 7 novembre sono entrate in vigore le novità riguardanti le regole per la portabilità del numero di telefono e sostituzione delle SIM.


Ad introdurre le novità, che adesso entrano finalmente in vigore, era stata la delibera Agcom n. 86/21/CIRGrazie a questo documento, infatti, dopo 20 anni sono cambiate le modalità per effettuare la portabilità dei numeri e le sostituzioni delle sim.

Scopriamo dunque quali sono le novità e cosa è cambiato per gli utenti con l’introduzione delle nuove modalità.

Portabilità del numero di telefono e sostituzione delle SIM: le novità

La prestazione di portabilità del numero mobile (mobile number portability – MNP) consente all’utenza di servizi mobili e personali di mantenere il proprio numero, richiedendo che il servizio sia svolto da un differente operatore mobile, anche nel caso vi sia una variazione tra la tecnologia utilizzata dall’operatore di origine (GSM o UMTS) e quella utilizzata dal nuovo operatore (GSM o UMTS).

La sostituzione della SIM di un utente, tuttavia, da parte di un soggetto terzo non autorizzato e malintenzionato può permettere allo stesso di entrare in possesso anche di ulteriori dati riservati, in aggiunta a quelli utili per un effettuare un furto per via telematica presso gli istituti bancari, come per esempio il furto di dati personali sensibili che possono essere utilizzati anche al fine di effettuare ulteriori attività dolose.

Per questo motivo la delibera 86/2021 ha introdotto meccanismi di prevenzione e di contrasto a eventuali tentativi di truffa a danno degli utenti finali di telefonia mobile

Il nuovo processo di portabilità e di sostituzione delle SIM

Le modifiche al processo di portabilità riguardano sia la previsione di meccanismi che puntano al rafforzamento dei controlli effettuati nel corso della procedura, che l’introduzione di notifiche che garantiscono l’aggiornamento sullo svolgimento di eventuali attività di sostituzione della SIM” (c.d. SIM Swap).

In tal modo, l’utente sarà in grado di confermare o meno la prosecuzione dell’iter di sostituzione (o di portabilità) della scheda.

In sntesi nei casi in cui un intestatario richiederà una MNP o un cambio sim, la procedura prevede che verrà inviato un sms di richiesta autorizzazione, simile a quelli che ormai gestiamo quotidianamente per le operazioni bancarie o di pagamento.

Senza la conferma data a quell’sms la procedura si interromperà: lo stesso discorso vale in caso di risposta negativa.

Infine, molto importante, la richiesta di cambio della SIM può essere effettuata esclusivamente dal titolare della SIM. L’utilizzo di deleghe al cambio della SIM si consente solo nel caso delle SIM aziendali limitatamente ai casi che saranno declinati nell’ambito del Tavolo tecnico sulla MNP.

Il testo della delibera Agcom

Potete consultare qui di seguito il documento completo.

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di Simone Bellitto
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments