fbpx

Cinque per Mille, l’elenco dei beneficiari e degli esclusi è online

lentepubblica.it • 27 Marzo 2019

cinque-per-mille-elenco-beneficiariCinque per Mille, l’elenco dei beneficiari e degli esclusi è online. Assegnate cifre imponenti. Il volontariato continua a mantenere la testa della classifica ma, in proporzione, le somme più consistenti vanno alla ricerca nel campo della salute.


La platea dei beneficiari del 5 per mille, relativo all’anno finanziario 2017, si attesta a 54.276 aventi diritto, oltre agli 8.004 Comuni. Per individuarli, è sufficiente collegarsi al sito dell’Agenzia e accedere all’omonima sezione “5 per mille”.

Gli elenchi in rete sono stati suddivisi per categorie e in otto liste, tra ammessi ed esclusi, e per ognuno è indicato il relativo importo attribuito.

Il numero si compone degli iscritti a una delle cinque liste e dei Comuni, ammessi di diritto, ma che possono ricevere le preferenze esclusivamente per le attività sociali svolte.

Cinque per Mille, elenco beneficiari: le cifre

In particolare, sono 44.468 gli enti del volontariato, che ottengono la cifra più consistente (più di 334 milioni di euro); 458 quelli della ricerca scientifica e dell’università, a cui vanno quasi 64 milioni; 107 della salute (circa 67 milioni); 9.166 le associazioni sportive dilettantistiche riconosciute dal Coni, che mettono da parte quasi 14 milioni e 77 gli enti dei beni culturali e paesaggistici (1,7 milioni di euro). Agli 8.004 Comuni ammessi al beneficio per le loro iniziative sociali, per il 2017, sono destinati 15,5 milioni di euro.

Ancora una volta, dunque, il primato delle scelte investe il settore del volontariato. Davanti a tutti, pure per il 2017, la Ong-Onlus Emergency, cui sono destinati circa 13 milioni di euro da parte di quasi 357mila contribuenti. A seguire, l’ottima performance di Medici senza frontiere (scelta da oltre 260mila), per un importo di oltre 10,6 milioni di euro. Poco più di 149mila hanno preferito, invece, Save the Children Italia onlus, che ottiene 7,8 milioni.

Con 1.638.138 preferenze espresse, l’Associazione italiana per la ricerca sul cancro occupa la prima posizione sia tra gli enti impegnati nella ricerca sanitaria (sono oltre 388mila le scelte espresse, grazie alle quali il beneficio supera i 17,8 milioni di euro) sia tra quelli che operano nel settore della ricerca scientifica (quasi un milione di preferenze, per oltre 38,7 milioni di euro).

I maggiori “like”, per quanto riguarda l’ambito delle associazioni sportive dilettantistiche, sono stati assegnati all’Associazione Falcone di Napoli, selezionata da 6.409 contribuenti, per un importo di circa 140mila euro.

Infine, in relazione alle scelte e agli importi destinati agli enti dei beni culturali e paesaggistici ammessi al beneficio dal Mibac, guida la classifica il Fondo per l’ambiente italiano di Milano, con più di 8mila preferenze e 1,5 milioni di euro in cassa.

Fonte: Fisco Oggi, Rivista Telematica dell'Agenzia delle Entrate
avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami