Il Decreto Milleproroghe è legge: al Senato approvazione definitiva

lentepubblica.it • 27 Febbraio 2020

decreto-milleproroghe-legge-senatoL’aula del Senato ha approvato il provvedimento in via definitiva, visto che era già passato a Montecitorio.


Il Decreto Milleproroghe è legge: al Senato arriva l’approvazione definitiva. Confermato la fiducia al governo con 154 voti favorevoli, 96 voti contrari e nessun astenuto. I parlamentari presenti al momento del voto erano 251, i votanti sono stati 250.

Il Milleproroghe dispone la proroga di termini legislativi in scadenza al 31 dicembre 2019 e contiene varie disposizioni di carattere sostanziale, con carattere di urgenza, in numerose materie e, in particolare, in materia finanziaria, di organizzazione di pubbliche amministrazioni e di magistratura.

Ecco cosa cambia a partire da oggi.

Il Decreto Milleproroghe è legge: al Senato ok definitivo

Rispetto al Decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale a fine anno sono molte le novità introdotte.

In primo luogo arrivano i termini per la stabilizzazione dei precari della pubblica amministrazione, che avranno tempo fino a dicembre 2020 per maturare tre anni di servizio anche non continuativi (negli ultimi otto) per l’assunzione a tempo indeterminato.

Arriva poi  lo slittamento al 2021 del nuovo canone unico comunale introdotto dalla legge di bilancio 2020. Che sostituisce l’imposta comunale sulla pubblicità, il diritto sulle pubbliche affissioni e la tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche. Nonché il canone per l’installazione di mezzi pubblicitari e per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche.

C’è poi la proroga dal 31 dicembre 2019 al 31 dicembre 2020 il termine per alcuni pagamenti in materia di edilizia scolastica. In particolare, la proroga riguarda il termine per i pagamenti da parte degli enti locali, secondo gli stati di avanzamento, debitamente certificati, di lavori di riqualificazione e messa in sicurezza degli istituti scolastici statali

infine, per quanto riguarda il settore dell’energia, il mercato tutelato per le imprese terminerà nel 2020, mentre per le microimprese e gli utenti domestici resta fino a gennaio 2022. In tema trivelle, passa da 18 a 24 mesi, fino a febbraio 2021, la sospensione dei permessi per la ricerca di idrocarburi.

Si attende adesso a breve la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Nel frattempo potete leggere a questo link l’atto completo riguardante la nuova legge.

 

0 0 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments