lentepubblica

Corso-concorso Scuola Nazionale Amministrazione 2023: il bando

lentepubblica.it • 3 Gennaio 2023

corso-concorso-scuola-nazionale-amministrazione-2022Pubblicato il bando per il Corso-concorso Scuola Nazionale dell’Amministrazione 2023: ecco tutti i dettagli.


Disponibile adesso il bando di concorso SNA 2023 per l’ammissione di 352 allievi al 9° corso – concorso della della Sna (Scuola Nazionale dell’Amministrazione) per dirigenti pubblici.

Secondo quanto previsto dal decreto di autorizzazione, firmato dal Ministro per la Pubblica Amministrazione di concerto con il Ministro per l’Economia e le Finanze, verranno selezionati successivamente 294 dirigenti per la Presidenza del Consiglio dei ministri, diversi Ministeri e Agenzie come Inps, Inail e Ispettorato Nazionale del Lavoro.

Corso-concorso Scuola Nazionale Amministrazione 2023

Il bando mette in pratica per la prima volta le Linee guida per l’accesso alla dirigenza pubblica approvate con decreto del Ministro per la Pubblica Amministrazione del 28 settembre 2022 sulla base delle proposte della Sna, dopo l’intesa in Conferenza Unificata.

Scopriamone i dettagli.

Requisiti

Al corso-concorso potranno partecipare i dipendenti delle pubbliche amministrazioni in possesso dei requisiti previsti dall’ordinamento.

Nello specifico questi sono i requisiti richiesti (indipendentemente dall’indirizzo formativo):

  • Laurea magistrale
  • Dottorato di ricerca o un Diploma di specializzazione
  • oppure un Master universitario di II livello.

Manuali e Simulatore SIMONE per il Concorso SNA 2023

I Manuali aggiornati per la preparazione al Concorso SNA 352 allievi Dirigenti. I libri comprendono Teoria e Quiz commentati per il concorso, software per la simulazione della prova ed Espansioni Online a completamento dei manuali.

Ripartizione posti

Qui di seguito l’elenco completo dei posti a disposizione:

  • Presidenza del Consiglio dei ministri – 28 posti;
  • Ministero del lavoro e delle politiche sociali – 3 posti;
  • Ministero dell’economia e delle finanze – 30 posti;
  • Ministero dell’interno – 9 posti;
  • Ministero dell’istruzione – 29 posti;
  • Ministero della cultura – 12 posti;
  • Ministero della difesa – 10 posti;
  • Ministero della giustizia – Archivi notarili – 2 posti;
  • Ministero della giustizia – Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria – 2 posti;
  • Ministero della giustizia – Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi – 70 posti;
  • Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (già Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili) – 16 posti;
  • Ministero delle imprese e del made in Italy (già Ministero dello sviluppo economico) – 8 posti;
  • Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS) – 49 posti;
  • Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL) – 6 posti;
  • Agenzia per la coesione territoriale – 4 posti;
  • Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (ANBSC) – 5 posti;
  • Agenzia nazionale per i giovani – 1 posto;
  • Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) – 10 posti.

Come fare domanda?

Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro il 30 gennaio 2023.

Per candidarsi basterà accedere al Portale inPA del Dipartimento della funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei ministri, disponibile all’indirizzo www.inpa.gov.it.

Questa è la pagina per fare domanda dopo essersi autenticati con SPID, CIE o Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Il testo completo del bando

Potete consultare qui di seguito il bando completo.

 

 

5 1 vote
Article Rating

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments