lentepubblica

NoiPA cedolino Giugno: aumenti, in quali date saranno erogati?

lentepubblica.it • 5 Giugno 2018

noipa-cedolino-giugno-aumentiNoiPA, cedolino di Giugno con gli aumenti stipendiali: in quali date gli incrementi nelle buste paga verranno erogati? Ecco gli ultimi aggiornamenti.


NoiPA cedolino Giugno con  aumenti, finalmente arriveranno i tanto agognati aumenti stipendiali. A partire dal  mese di giugno 2018 il valore mensile dello stipendio tabellare lordo sarà adeguato, a regime, ai nuovi valori previsti  dal C.C.N.L.

 

L’applicazione contrattuale interessa circa 1.200.000 dipendenti della Scuola, Istituti di alta formazione artistica e musicale ed Enti di ricerca.

 

Questo mese una sorpresa: l’esigibilità dello stipendio, comprensivo degli aumenti, sarà leggermente anticipata.

 

A mero titolo esemplificativo, solo per citare alcune categorie, per un maestro di scuola elementare o dell’infanzia gli arretrati saranno compresi tra i 248 e i 359 euro netti in base all’anzianità di servizio. Gli assistenti amministrativi delle segreterie scolastiche avranno un arretrato compreso tra i 218 e i 291 euro netti. I collaboratori scolastici (i bidelli) avranno in busta paga un arretrato compreso tra i 195 e i 252 euro netti secondo l’anzianità di servizio.

 

Il particolare criterio di erogazione degli aumenti stipendio riguarda anche le fasce di reddito. Chi percepisce stipendi più bassi, infatti, potrà disporre di un elemento perequativo. Questo consiste in un supplemento economico che consenta a chi dispone di salari bassi di avere un aumento stipendiale allineato con quello degli altri colleghi. Vale a dire il tanto atteso aumento da 85 euro lordi.

 

NoiPa comunicherà le date ufficiali sul proprio portale tramite avviso tra qualche giorno. A differenza degli arretrati, ciò che è quasi certo è che gli aumenti stipendiali dovrebbero essere versati direttamente nelle buste paga alla prima emissione disponibile.

 

Il cedolino di Giugno, con relativa emissione, pertanto, dovrebbe essere emesso intorno a metà mese, più precisamente nella settimana che va dal 18 al 24 giugno. Una guida completa alla lettura del cedolino è disponibile in questo nostro articolo.

 

Procedura ordinaria per emissione ed esigibilità

 

Come tutti ormai sanno, l’emissione corrisponde alla fase in cui NoiPa raccoglie ed elabora tutte le informazioni utili al pagamento.

 

Esistono 3 differenti tipi di emissione:

 

  • Ordinaria: elaborazione stipendio mensile;
  • Urgente: elaborazione arretrati a credito o stipendi relativi a periodi passati;
  • Speciale: elaborazione competenze personale scuola e volontari Vigili del fuoco e altre tipologie particolari di arretrati.

 

L’esigibilità rappresenta invece la data in cui viene effettuato l’accredito del pagamento presso il proprio istituto di credito.

 

Si tratta quindi della fase in cui l’importo spettante si rende disponibile al beneficiario.

 

Le date di esigibilità sono le seguenti:

 

  • 23 di ogni mese: rata ordinaria;
  • 27 di ogni mese: rata ordinaria comparto Sanità;
  • entro 10 giorni lavorativi dal termine Emissione Urgente e Speciale.

 

Vi terremo, ovviamente, informati su tutte le novità e gli eventuali sviluppi.

 

 

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments