fbpx

Pericoli su Internet: ecco una guida a come difendersi

lentepubblica.it • 25 Novembre 2019

pericoli-su-internetInternet è un luogo così utile e così costruttivo, ma al contempo può essere incredibilmente pericoloso. Lo scopo di questo articolo è mettere in guardia su questi “pericoli”.


In rete i pericoli sono moltissimi, si parte da un malware e facilmente si può incorrere fino ad essere parte di un attacco DDoS senza volerlo.

Connessione wifi senza password

Spesso capita andando in giro di trovare delle reti wifi libere, senza password, talvolta i cellulari finiscono anche per connettersi automaticamente.

Connettendosi a queste reti si va in un ambiente estraneo che può benissimo essere controllato da altri con conseguente esposizione a rischio di tutti i dati che transitano mediante questa rete.

È sempre consigliato usare la propria rete per il passaggio di dati sensibili. L’utilizzo di reti wifi libere deve essere utilizzato possibilmente per ricerche rapide, musica o altro di non rivelante importanza.

Tuttavia può essere importante sapere come proteggere la propria rete wifi per impedire che utilizzatori esterni ne facciano un utilizzo scevro da controlli.

Per rendere sicura la propria rete internet sono necessari pochi passi:

  • Cambiare il nome della rete;
  • Cambiare le credenziali utente e password per accesso e gestione del router.

Popup

I popup sono delle finestre di navigazione che si aprono in autonomia durante la navigazione in internet. Il problema sorge quando i popup si aprono senza accedere ad un sito oppure durante la navigazione in siti “nuovi”.

  • Se i popup si aprono senza accedere ad un sito si consiglia di installare un antivirus (che elimina gli eventuali virus presenti nel pc ed evita l’ingresso di nuovi) ed un firewall (un muro che separa la rete di casa da quella online);
  • Se i popup si aprono su siti nuovi si consiglia di usare in modo preventivo un motore di ricerca a parte;

Social network

I sociali network ai giorni d’oggi rivelano quasi più informazioni della nostra stessa carta d’identità. Tutte le informazioni ivi inserite sono a portata di tutti, che siano persone curiose oppure ladri, hacker, truffatori, ladri di identità o altro e non possiamo sapere le nostre informazioni a chi siano visibili.

Così i nostri dati personali possono essere utilizzati contro di noi. Ad esempio, la casa della showgirl argentina Belen Rodriguez venne derubata ben 7 anni fa. Nello stesso periodo lei stessa aveva mostrato più volte sui social si trovava per Natale in vacanza, così i ladri sono venuti a conoscenza del fatto che la sua abitazione fosse libera ed hanno potuto fare liberamente il furto.

Per prevenire questi problemi basta soltanto selezionare attentamente le informazioni che mettiamo in rete impedendo così che i nostri dati siano liberamente accessibili a tutti.

A seguito del Regolamento Europeo sulla Privacy (Regolamento UE 679/2016), il Garante italiano ha predisposto delle nuove linee guida per la protezione dei dati sui social network.

Chat

Talvolta anche programmi di messaggistica possono nascondere pericoli di vario genere. È facile fingersi un altro in questi sistemi, si parla quindi di Catfishing (pescegatto), ovvero fingersi qualcuno che non si è. Il Catfishing può nascere con lo scopo di una truffa, un ricatto o anche violenza di vario tipo.

Per evitare di incorrere in queste situazioni si consiglia sempre di conoscere di persona il soggetto con cui si parla e, in ogni caso, di filtrare le informazioni che si mandano via chat, ponendo particolare attenzione a foto o video personali.

Download ed Upload

Tra le cose più abitudinarie che si fanno su internet troviamo la condivisione. Condivisione di contenuti che talvolta non sono personali, come video visti in rete o musica, ma bisogna fare parecchia attenzione. Spesso immagini e musica sono protetti da copyright (diritti d’autore), quindi pubblicarli senza il consenso potrebbe causare danni di vario genere, soprattutto se si è recidivi.

Ad esempio, un ragazzo che pubblicava video su Youtube utilizzava una canzone molto famosa per i propri video, non era a conoscenza del fatto che fosse protetta da copyright così dovette pagare una salatissima multa che lo costrinse a rimanere offline per un mesetto circa.

È consigliato perciò fare attenzione ai contenuti che si condividono per evitare di incorrere in multe talvolta particolarmente salate.

Il pericolo si ha anche scaricando file da internet. Non tutti i siti sono sicuri, può spesso capitare che scaricando un file allegato ad esso ci siano anche file dannosi come malware o spyware. In questo modo possono entrare benissimo senza alcun tipo di problemi. Gli antivirus hanno il principale compito di proteggere da questo.

Malware e Spyware

Questi sono i principali pericoli che si trovano in rete, vengono genericamente chiamati virus.

I malware sono dei software malvagi, che nascono per scopi malvagi, come il rallentamento della propria connessione fino alla completa eliminazione di file nel proprio pc.

Gli spyware invece sono delle “spie”. Ottengono quante più informazioni possibili riguardo al pc in cui si trovano spiando tutte le transazioni eseguite dallo stesso, così ottenendo password e credenziali per qualsiasi cosa. Vengono utilizzati talvolta anche per il controllo a distanza del proprio pc.

Attacco DDoS

Gli attacchi DDoS (acronimo di Distributed Denial of Service, letteralmente interruzione distribuita del servizio) sono tra gli attacchi hacker più pericolosi. Il loro scopo è quello di impedire la risposta da parte di un pc in seguito alla eccessiva richiesta di risposta.

Ad esempio, quando apriamo una quantità eccessiva di pagine sul pc lentamente esso diventa più lento fino a diventare quasi obsoleto. Gli attacchi DDoS funzionano così, soltanto che si utilizzano numerosi computer che mandano richieste di informazioni ad un computer “vittima”. Dopo poco tempo quel pc diventa inutilizzabile e necessita di un reset.

Questi attacchi sono in genere indirizzati a server di grandi enti come Facebook o Amazon, loro però per proteggersi utilizzano dei sistemi di smistamento di rete, in questo modo evitando che attacchi DDoS possano intaccare la loro efficienza. Per eseguire questi attacchi si utilizza un gran gruppo di pc comandati a distanza mediante l’utilizzo di Spyware.

Consigli per i genitori

Internet è un luogo utile per ottenere informazioni, non adatto a tutte le età. Proprio per questo è vivamente consigliato di lasciare il meno possibile i propri figli da soli durante il loro accesso ad internet, soprattutto se particolarmente piccoli. Se parliamo di social network bisogna porre particolare attenzione ai contenuti pubblicati dai propri figli, partendo da foto fino a video.

Internet è un luogo pericoloso se si naviga senza coscienza, ma con le dovute precauzioni può essere qualcosa di utile, piacevole ed educativo.

Fonte: articolo di Danilo Bilardi
avatar
  Subscribe  
Notificami