Coronavirus, le borse europee vanno chiuse: la richiesta di Forza Italia

lentepubblica.it • 9 Marzo 2020

La proposta arriva da Sestino Giacomoni, deputato di FI e vicepresidente Commissione Finanze.


Coronavirus, le borse europee vanno chiuse: la richiesta di Forza Italia.

Sestino Giacomoni, membro del Coordinamento di presidenza di Forza Italia e Vicepresidente della commissione Finanze della Camera, ha lanciato questo appello in una nota fatta pervenire alla stampa.

In buona sostanza Giacomoni chiede di sospendere tutti i listini europei per un tempo limitato, non solo quello italiano. Questo per evitare che sui mercati la speculazione la faccia da padrone.

Coronavirus, borse europee vanno chiuse

Questo il testo della nota:

“Il rischio che all’apertura dei mercati la speculazione la faccia da padrone c’è tutto. Ma dobbiamo essere anche consapevoli del segnale negativo che daremo agli investitori se a chiudere fosse solo la Borsa italiana.

La vera cosa da fare oggi stesso sarebbe quella di condividere con l’Europa la chiusura di tutti i listini europei per un tempo limitato. E necessario per prendere i provvedimenti per ridurre la volatilità e la speculazione.

In condizioni di normalità, la speculazione è fisiologica. Ma in condizioni come quella attuale, la speculazione, ossia le vendite allo scoperto, il prestito titoli, i programme-trading, alimentano volatilità e incertezza.

Volatilità e incertezza che alimentano a loro volta il panico e i comportamenti irrazionali. Il panico determina la caduta dei consumi e compromette ulteriormente il sistema economico”.

Giacomoni ha anche lanciato l’appello sul suo canale Facebook, chiedendo anche di affidare l’emergenza a Guido Bertolaso.

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami