fbpx

Incentivi Fiscali su auto ibride o elettriche: l’esempio della Germania

lentepubblica.it • 10 Giugno 2016

incentivi-autoSulle strade tedesche circolano 45 milioni di automobili, di queste solo 25mila sono elettriche, mentre le autovetture ibride non superano quota 130mila. Nel frattempo i livelli d’inquinamento non accennano ad arrestarsi, anzi, continua il trend di crescita. E’ in questo quadro che s’inserisce la svolta del Governo tedesco che, in tempi record piuttosto inusuali a Berlino, è riuscito a far approvare un pacchetto di sconti fiscali e incentivi tra i più generosi tra quelli varati nel corso del quadriennio passato. In pratica, in totale si tratta di oltre 1miliardo di euro che saranno ripartiti in forma di sussidi e incentivi fiscali tra i potenziali compratori di auto, ibride o elettriche. Per parte loro, gli stessi produttori di automobili provvederanno essi stessi a mettere a disposizione una quota di sussidi per favorire l’acquisto complessivamente non inferiore a 600milioni di euro.

 

La ripartizione delle somme, anche gli industriali nel piano di sussidi – Del miliardo stanziato dal Governo, 600 milioni di euro saranno destinati a favorire l’acquisto delle auto prevedendo, nel primo periodo, fino al 2018, un sussidio di 5 mila euro a vantaggio di chi acquista un’autovettura elettrica e di 3mila euro per chi sceglie un’auto ibrida. A partire dal 2019, l’incentivo si ridurrà rispettivamente a 3mila euro per le automobili elettriche e 2mila per quelle ibride. Dei 400milioni di euro rimanenti, 300 saranno indirizzati alla costruzione d’una rete di stazioni e punti di ricarica per auto elettriche ed ibride. I 100 milioni restanti saranno invece utilizzati per finanziare misure collegate. Ad ogni modo, i costruttori e gli industriali saranno essi stessi chiamati a dare un contributo fornendo un ammontare, di circa 600milioni di euro, destinato anch’esso a ridurre i costi per l’acquisto delle autovetture a carico dei possibili compratori.

 

Le auto elettriche, come le ibride, perdono il bollo –  Un premio aggiuntivo è stato previsto dalle misure varate a favore delle auto ibride o elettriche. In particolare, via il bollo di circolazione e uno sconto consistente sulle imposte legate all’acquisto.

 

1 milione di autovetture elettriche per il 2020 – L’obiettivo, del resto annunciato, è di estendere il parco macchine ibride, o elettriche, fino a raggiungere il numero di 1 milione di auto. Un obiettivo che molti ritengono difficile da raggiungere, anche prevedendo un ulteriore riduzione del peso del fisco o un aumento dei vantaggi fiscali previsti. Il pessimismo sulla riuscita dell’operazione è anche dovuto alla rimodulazione dei sussidi previsti per l’acquisto delle auto. Infatti, a partire dal 2018 e fino al 2020 tenderanno a diminuire, di fatto abbassando l’attrattività delle auto elettriche.

Fonte: Fisco Oggi, Rivista Telematica dell'Agenzia delle Entrate - articolo di Stefano Latini
avatar
  Subscribe  
Notificami