lentepubblica

Prima Casa, i requisiti per ottenere le agevolazioni fiscali

lentepubblica.it • 16 Aprile 2018

prima-casa-requisitiAgevolazioni Prima Casa, quali requisiti devono essere rispettati per poter ottenere tutte le agevolazioni fiscali? Ecco uno schema riepilogativo.


La Legge di Bilancio 2018 prevede al suo interno una serie di bonus e agevolazioni, rivolti a chi ha intenzione di ristrutturare il proprio appartamento. Grazie a questi bonus, è possibile detrarre dalla propria dichiarazione dei redditi una certa percentuale in merito alle spese effettuate per ristrutturare.

 

Quali sono le agevolazioni?

 

Si tratta di una serie di agevolazioni fiscali finalizzate a favorire l’acquisto di immobili da destinare ad abitazione principale. Per esempio, con i benefici “prima casa” sono ridotte sia l’imposta di registro, se si acquista da un privato, sia l’Iva, se si acquista da un’impresa. Inoltre non sono dovuti imposta di bollo, tributi speciali catastali e tasse ipotecarie sugli atti assoggettati all’imposta di registro e quelli necessari per effettuare gli adempimenti presso il catasto e i registri immobiliari.

 

La guida al Bonus prima casa per giovani under 36.

 

Chi possono essere i beneficiari?

 

Queste agevolazioni interessano chi acquista un’abitazione principale e, in generale, si applicano quando:

 

  • il fabbricato che si acquista appartiene a determinate categorie catastali: A/2 (abitazioni di tipo civile); A/3 (abitazioni di tipo economico); A/4 (abitazioni di tipo popolare); A/5 (abitazioni di tipo ultra popolare); A/6 (abitazioni di tipo rurale); A/7 (abitazioni in villini); A/11 (abitazioni e alloggi tipici dei luoghi). Le agevolazioni prima casa non sono ammesse, invece, per l’acquisto di un’abitazione appartenente alle categorie catastali A/1 (abitazioni di tipo signorile), A/8 (abitazioni in ville) e A/9 (castelli e palazzi di eminenti pregi artistici e storici).
  • il fabbricato si trova nel comune in cui l’acquirente ha (o intende stabilire) la residenza o lavora;
  • l’acquirente rispetta determinati requisiti (non essere titolare di un altro immobile nello stesso comune e non essere titolare su tutto il territorio nazionale di diritti di proprietà, uso, usufrutto, abitazione o nuda proprietà, su un altro immobile acquistato, anche dal coniuge, usufruendo delle agevolazioni per l’acquisto della prima casa). Dal 1° gennaio 2016, i benefici fiscali sono riconosciuti anche all’acquirente già proprietario di un immobile acquistato con le agevolazioni, a condizione che la casa già posseduta sia venduta entro un anno dal nuovo acquisto.

 

 

0 0 votes
Article Rating
Fonte: Agenzia delle Entrate
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
trackback
9 Giugno 2021 11:43

[…] L’agevolazione è stata introdotta dal decreto Sostegni-bis: introduce un bonus  in favore di giovani under 36, entro determinati livelli di ISEE, in occasione dell’acquisto di un immobile ad uso abitazione in presenza dei requisiti per la prima casa. […]