lentepubblica

Scadenza saldo IMU 2022: ecco cosa c’è da sapere

lentepubblica.it • 12 Dicembre 2022

scadenza saldo imu 2022Il prossimo 16 dicembre è fissata la scadenza del saldo IMU 2022, la seconda rata relativa all’Imposta Municipale: ecco chi deve pagarlo e per chi c’è l’esenzione.


Scadenza saldo IMU 2022: tra le varie scadenze fiscali di questo mese, ne troviamo una imminente: il saldo IMU 2022, fissato per il prossimo 16 dicembre.

I contribuenti sono chiamati a pagare la seconda rata annuale, a conguaglio di quanto versato lo scorso 16 giugno.

Ma chi deve pagarla e chi, invece, è esente? Vediamolo insieme.

Scadenza saldo IMU 2022: chi deve pagare

L’imposta sul possesso di immobili deve essere pagata da:

  • Proprietari di immobili, fabbricati, terreni e aree fabbricabili e, in generale, chi possiede la seconda casa;
  • Titolare del diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi e superficie;
  • Coniuge assegnatario della casa coniugale, a seguito di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio (solo nel caso di abitazione di lusso);
  • Concessionario, nel caso di concessione di aree demaniali;
  • Locatario per gli immobili concessi in locazione finanziaria.

Scadenza saldo IMU 2022: chi è esonerato dal pagamento

Col Decreto Aiuti Quater, è stato esteso l’esonero della seconda rata dell’IMU anche agli immobili del settore spettacolo.
L’esonero spetterà anche ai fabbricati:

  • Colpiti dal sisma di Ischia nel 2017;
  • Inagibili per il sisma in Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto, nel 2012;
  • Inagibili per il sisma in Abruzzo, Marche, Umbria e Lazio del 2014.

In più, è stata prevista la sospensione dei versamenti tributari per i soggetti che, in data 26 novembre 2022, avevano la residenza nel territorio dei Comuni di Casamicciola Terme di Lacco Ameno dell’isola di Ischia.

Come avviene il pagamento

Il pagamento del saldo è eseguito con eventuale conguaglio, sulla prima rata versata.
Va fatto, come detto, entro il 16 dicembre, mediante:

  • Modello F24;
  • Bollettino postale;
  • PagoPA.

Il versamento deve essere eseguito a favore del Comune in cui è ubicato l’immobile, a cui l’IMU si riferisce, indicando il relativo codice catastale.

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments