fbpx

L’obiettivo dei finanziamenti ANCI-CONAI 2014-2019 per la prevenzione dei rifiuti

lentepubblica.it • 30 Marzo 2015

prevenzione-rifiutiSi è svolto oggi a Torino il primo dei dodici incontri di comunicazione territoriale, voluti da Anci e Conai, per informare sui contenuti del nuovo accordo stipulato tra l’Associazione ed il Consorzio per il quinquennio 2014-2019.

 

L’incontro, che si è tenuto presso l’auditorium della Città Metropolitana, è stata una interessante occasione di confronto tecnico sulla nuova intesa, che segna una nuova fase della raccolta e del recupero degli imballaggi.

 

L’Accordo introduce, tra le altre cose, una maggiore indicizzazione annuale dei corrispettivi (95% dell’indice NIC) e rafforza il sostegno agli enti locali, incrementando l’impegno finanziario annuo del Conai per le iniziative sul territoriali di sviluppo quali-quantitativo della raccolta differenziata.

 

“Era tempo di avviare una iniziativa di diffusione così capillare, abbiamo fatto un lungo lavoro per arrivare alla conclusione di questa intesa, ed era giusto che ci fosse una presentazione pubblica dei suoi contenuti”, afferma Luigi Spagnolli, sindaco di Bolzano e presidente della Commissione Servizi Pubblici locali dell’Anci Spagnolli, che rappresentava l’associazione al debutto torinese del tour informativo, ricorda che “si sta già lavorando all’implementazione operativa dell’Accordo, grazie ai due comitati paritetici Anci- Conai (uno tecnico, l’altro politico) che si stanno riunendo con una certa frequenza, consentendo di monitorare l’andamento dell’intesa nei diversi territori”.

 

“Credo che siamo sulla buona strada, perché l’obiettivo comune è quello di arrivare a riciclare sempre più i rifiuti”, aggiunge ancora il rappresentante Anci. “Differenziare è bene ma non basta, bisogna – conclude Spagnolli – che con il percorso di differenziazione si arrivi ad un riciclo completo, con un prodotto nuovo da inserire nel mercato”.

Fonte: ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani
avatar
  Subscribe  
Notificami