fbpx

Finanziamenti UE: sul trasporto gli Stati devono presentare progetti entro il 26 Febbraio 2015

lentepubblica.it • 15 Settembre 2014

Nell’ambito del nuovo meccanismo per collegare l’Europa sono triplicati i finanziamenti dell’Ue passando da 8 miliardi di euro per il periodo 2007-2013 a 26 miliardi di euro per il periodo 2014-2020.

Oltre ai finanziamenti triplicati un ulteriore innovazione è stata la decisione di indirizzare i fondi verso i nove principali corridoi di trasporto dell’UE.

La Commissione europea ha invitato gli Stati membri a proporre progetti per utilizzare la prima quota dei finanziamenti per  11,9 miliardi di euro.

I finanziamenti saranno assegnati ai progetti più competitivi e si concentreranno sui nove principali corridoi di trasporto in Europa. I progetti riceveranno finanziamenti UE, ma dovranno essere cofinanziati dagli Stati membri.

I risultati delle gare d’appalto e l’assegnazione dei progetti saranno annunciati nell’estate 2015. Gli Stati membri dovranno presentare le loro proposte entro il 26 febbraio 2015.

La nuova rete centrale, che sarà istituita entro il 2030, collegherà: 94 porti europei principali mediante collegamenti ferroviari e stradali; 38 aeroporti principali mediante collegamenti ferroviari verso grandi città; 15 000 km di linee ferroviarie convertite ad alta velocità; 35 progetti transfrontalieri destinati a ridurre le strozzature.

 

FONTE: AICCRE – Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa

AUTORE: Lucia Corrias

 

 

incentivi autotrasporti

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami