Carta del Docente: una guida alla registrazione e ai buoni spesa

lentepubblica.it • 20 Giugno 2018

carta-del-docente-guida-registrazione-buoni-spesaCarta del Docente: una breve guida a registrazione e buoni spesa. Ecco come sfruttare al meglio l’iniziativa del MIUR e i suoi benefici.


Il MIUR, come ormai tutti sanno, ha predisposto alcuni benefici e agevolazioni per i Docenti: tra questa spicca la cosiddetta Carta del Docente: una misura, sotto forma di bonus economico, volta a favorire l’aggiornamento e la formazione dei docenti di ruolo. In questa guida analizzeremo il suo funzionamento.

 

Che cos’è la Carta del Docente?

 

La Carta del docente è un’iniziativa del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca prevista dalla legge 107 del 13 luglio 2015 (Buona Scuola), art. 1 comma 121, che istituisce la Carta elettronica per l’aggiornamento e la formazione dei docenti di ruolo delle istituzioni scolastiche.

 

Il bonus, consistente in 500 euro per ogni docente, è erogato tramite la cosiddetta “Carta elettronica”, ossia una sorta di borsellino elettronico, consistente in un’applicazione utilizzabile tramite una piattaforma informatica, reperibile al seguente indirizzo http://cartadeldocente.istruzione.it/.

 

Ciascun insegnante in possesso di una utenza SPID può accedere al bonus dei 500 euro previsti per l’anno scolastico in corso. A seguito degli adeguamenti informatici, sono a disposizione anche le somme non spese e/o gli importi dei buoni non validati relativi all’anno scolastico precedente.  carta-del-docente-guida-registrazione-buoni-spesa-scrivania

 

Come registrarsi?

 

Come già detto, occorre che ogni insegnante che voglia beneficiare del Bonus abbia un utenza SPID. SPID, per chi non lo sapesse, è il Sistema Pubblico di Identità Digitale.

 

Questo sistema consente di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione con un’unica Identità Digitale (username e password) utilizzabile da computer, tablet e smartphone.

 

Per ottenere le credenziali SPID è possibile rivolgersi ad uno degli Identity Provider disponibili (per maggiori informazioni clicca qui).

 

Una volta ottenuta l’identità SPID l’utente potrà accedere alla piattaforma, si può accedere al sito della piattaforma ministeriale, cliccando sul pulsante “Entra con SPID”.

 

Il docente dovrà successivamente dare il consenso affinché possano essere inviati i suoi dati personali al fornitore dei servizi.

 

I dati sono i seguenti:

 

  • Codice fiscale
  • Nome
  • Cognome
  • Luogo di nascita
  • Data di nascita
  • Numero telefono mobile
  • Indirizzo posta elettronica
  • Domicilio fisico
  • Domicilio digitale

 

Cliccando sul pulsante “acconsento”, si aprirà la pagina che consente di utilizzare la Carta e creare i buoni necessari per spendere il bonus di 500 euro.

 

A questo punto si potranno iniziare i propri acquisti. Ricordiamo che la registrazione di nuovi soggetti beneficiari sull’applicazione web dedicata è consentita dal 1° settembre al 30 ottobre di ciascun anno.

 

Chi ne beneficia?

 

carta-del-docente-guida-registrazione-buoni-spesa-beneficiariLa Carta è assegnata ai docenti a tempo indeterminato delle Istituzioni scolastiche statali, sia a tempo pieno che a tempo parziale, compresi i docenti che sono in periodo di formazione e prova, i docenti dichiarati inidonei per motivi di salute di cui all’art. 514 del Dlgs.16/04/94, n.297, e successive modificazioni, i docenti in posizione di comando, distacco, fuori ruolo o altrimenti utilizzati, i docenti nelle scuole all’estero, delle scuole militari.

 

Sono esclusi quindi sia gli insegnanti delle scuole private che i precari.

 

La Carta non è più fruibile all’atto della cessazione dal servizio. Nel caso in cui il docente sia stato sospeso per motivi disciplinari è vietato l’utilizzo della Carta.

 

In quali casi può essere utilizzata?

 

La Carta del Docente va utilizzata attraverso l’applicazione web che permette ai docenti di ruolo di utilizzare l’importo assegnato di 500 euro per ogni anno scolastico, per il loro aggiornamento professionale.

 

La Carta del Docente consente, ad esempio, di acquistare, fra l’altro:

 

  • Libri
  • Riviste
  • Ingressi nei musei
  • Biglietti per eventi culturali,
  • Teatro e Cinema,
  • Iscrizione a corsi di laurea o master universitari
  • Iscrizione a corsi per attività di aggiornamento, svolti da enti accreditati presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

 

Come spendere il buono

 

I Buoni di spesa generati sono spendibili fino al 31 agosto di ciascun anno. L’importo residuo non speso andrà ad incrementare l’importo del successivo anno scolastico. carta-del-docente-guida-registrazione-buoni-spesa-buono

 

Ciascun acquisto può essere effettuato nei limiti dell’importo disponibile. L’importo assegnato a ciascun docente per ogni anno scolastico è pari a 500 euro, valore a cui andranno sottratti gli importi relativi ai buoni spesi. Ciascun acquisto può essere effettuato nei limiti dell’importo disponibile.

 

I docenti non devono presentare alcuna richiesta specifica in segreteria, ma solo procedere alla registrazione sulla piattaforma e attendere che la somma sia depositata nel borsellino per poterla spendere.

 

Dopo la registrazione, il docente può emettere, nell’area riservata, dei buoni elettronici di spesa con codice identificativo, associati all’acquisto di uno dei beni o servizi consentiti.

 

Il buono creato sulla piattaforma sarà generato con un QR code che si dovrà salvare sul pc o sullo smartphone se si intende acquistare online. O stamparlo se si vuole effettuare l’acquisto presso una delle attività commerciali dell’elenco esercenti che accettano la carta del docente.

 

Grazie al QR Code l’acquisto potrà essere inserito dall’esercente o dall’ente di formazione nel portale cartadeldocente.istruzione.it.

 

Cumulabilità del Bonus

 

C’è una novità molto importante in merito alla cumulabilità del bonus insegnanti con le somme non spese negli anni precedenti.

 

Nel dettaglio, il bonus non può essere cumulato all’infinito: infatti, i 500 euro andranno spesi entro il termine di due anni, pena la loro perdita. Quindi, quanto riconosciuto per l’a.s. 2017-2018 andrà speso entro il 31 agosto del 2019, mentre le somme residue dell’a.s. 2016-2017 andranno perse ad agosto di quest’anno.

 

Rendicontazione

 

carta-del-docente-guida-registrazione-buoni-spesa-rendicontazioneL’articolo 9, comma 5, del decreto prevede che l’applicazione web mette a disposizione la reportistica necessaria per la rendicontazione delle spese effettuate.  Alla stampa di buoni e all’utilizzo dell’applicazione, pertanto, non deve seguire, almeno allo stato attuale, nessuna operazione di presentazione di documentazione (nemmeno la citata reportistica).

 

La rendicontazione, in pratica, avviene automaticamente nel momento in cui l’esercente o l’ente acquisisce il buono generato.

 

Le somme non rendicontate correttamente o utilizzate per spese inammissibili, ossia non rientranti tra quelle di seguito riportate, sono recuperate a valere sulle risorse disponibili sulla Carta con l’erogazione riferita all’anno scolastico successivo (ad esempio: acquisto un bene non consentito, la somma spesa mi verrà decurtata dall’importo assegnato per l’anno scolastico successivo).

 

Esercenti più celebri convenzionati con la Carta del Docente

 

È possibile anche spendere il buono spesa della propria Carta del Docente anche sulle varie piattaforme e-commerce e presso gli esercenti più famosi. A patto che si rispetti la categoria di prodotti o servizi elencati nelle specifiche adottate dal MIUR. Ecco alcuni esempi di piattaforme e una sintesi della loro adesione alla Carta del Docente. Ognuno di questi esercenti ha linee guida talora differenti per l’acquisto dei prodotti.

 

Amazon

 

La Carta del docente per l’aggiornamento e la formazione degli insegnanti di ruolo è utilizzabile anche su Amazon. I 500 euro del bonus possono essere convertiti e spesi per acquistare online librieBook KindleE-readertablet e una serie di prodotti software e hardware venduti da Amazon.it. Non è invece possibile acquistare smartphone.

carta-del-docente-guida-registrazione-buoni-spesa-esercenti

 

Occorre convertire l’importo della Carta del docente in buono Amazon, accedere alla sezione dedicata al bonus insegnanti e scegliere il prodotto desiderato. Con l’iscrizione ad Amazon Prime si può godere della consegna gratuita in 1 giorno lavorativo.

 

MediaWorld

 

Anche con la Carta del Docente da Mediaworld si possono acquistare svariati articoli online che vanno dai notebook, ai desktop, dai tablet agli e-book reader e molto altro. Tuttavia ci sono categorie di acquisti non coperti dal bonus, quali:

 

  • Hard disk
  • Smartphone
  • Toner e cartucce
  • Stampanti
  • Pennette Usb
  • Videocamere
  • Fotocamere
  • Videoproiettori

 

UniEuro

 

La carta del docente da Unieuro è utilizzabile da tutti i docenti che rientrano nelle categorie che possono accedere al bonus di 500 euro. 

 

Si possono ovviamente acquistare solamente prodotti e accessori che serviranno ad una formazione o ad un aggiornamento. Nel caso di Unieuro sarà possibile acquistare:

 

  • PC Desktop
  • Notebook
  • Tablet
  • Portatili 2in1

 

Una cosa importante è sapere che se la spesa va oltre il valore all’interno della carta del docente limite tra l’altro facilmente superabile, sarà possibile utilizzare il buono completamente aggiungendo la rimanenza in contanti.

 

ePrice

 

La carta del docente può essere utilizzata anche su ePRICE. Con il bonus Carta del Docente su ePRICE si può scegliere il proprio prodotto (anche più di uno) tra:

 

  • PC desktop
  • Notebook
  • Tablet
  • Convertibili 2 in 1
  • eBook reader
  • Stampanti 3d
  • Software
  • Libri

 

La carta del docente è valida solo per l’acquisto di prodotti venduti e spediti direttamente da ePRICE, sono esclusi i prodotti di venditori terzi (marketplace). ePrice permette inoltre di utilizzare l’importo del bonus anche sulle spese di spedizione.

 

Ibs

 

Ibs è una delle più importanti librerie italiane presenti su internet. Questo grande negozio online offre una serie di prodotti di lettura (libri tradizionali ed e-book). Sono in oltre in vendita libri in formato digitale come i famosissimi E-book e tutti i testi che sono letti in formato Mp3.

 

Si possono acquistare tutti i prodotti in vendita su IBS appartenenti alle categorie merceologiche consentite nell’utilizzo della Carta del Docente. Tra gli articoli disponibili:

 

  • Libri e audiolibri
  • Libri in inglese
  • e-book
  • e-book in inglese
  • e-reader

 

Si possono comprare solo prodotti venduti e spediti da IBS. Nel sito Libri si trovano i titoli di editori importanti come FeltrinelliRizzoliMondadori e anche volumi per prepararsi e studiare come Alpha testHoepli.

Fonte: articolo di Simone Bellitto
avatar
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
lentepubblica.it - Carta del Docente: anche nel 2019 il bonus di 500 euro, alcune indicazionilentepubblica.it - Bonus 500 euro docenti: la scadenza per spenderlo Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
trackback

[…] Bonus 500 euro docenti, quale scadenza per poterlo spendere? Si avvicina la fine dell’anno scolastico 2017/18 e i docenti cominciano a chiedersi quale sia la scadenza per spendere il bonus 500 euro accreditato per la formazione e l’autoaggiornamento tramite la carta del Docente. […]

trackback

[…] Per una guida completa alla Carta del Docente potete consultare il nostro approfondimento. […]