L’Obbligo di Fattura Elettronica dal 2019 è entrato in vigore: ecco cosa occorre sapere

lentepubblica.it • 2 Gennaio 2019

obbligo-fattura-elettronica-2019L’obbligo di Fattura Elettronica dal 2019 è stato avviato: dal 1° gennaio, aziende, imprese e lavoratori autonomi dovranno abbandonare a fatturazione tradizionale e abbracciare il nuovo formato elettronico.


Dal 1° gennaio 2019 tutte le fatture emesse, a seguito di cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti o stabiliti in Italia, potranno essere solo fatture elettroniche.

 

Come riporta l’Agenzia delle Entrate, l’obbligo di fattura elettronica, introdotto dalla Legge di Bilancio 2018, vale sia nel caso in cui la cessione del bene o la prestazione di servizio è effettuata tra due operatori Iva (operazioni B2B, cioè Business to Business), sia nel caso in cui la cessione/prestazione è effettuata da un operatore Iva verso un consumatore finale (operazioni B2C, cioè Business to Consumer).

 

Le regole per predisporre, trasmettere, ricevere e conservare le fatture elettroniche sono definite nel provvedimento n. 89757 del 30 aprile 2018 pubblicato sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate.

 

Sono esonerati dall’emissione della fattura elettronica solo gli operatori (imprese e lavoratori autonomi) che rientrano nel cosiddetto “regime di vantaggio” (di cui all’art. 27, commi 1 e 2, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111) e quelli che rientrano nel cosiddetto “regime forfettario” (di cui all’art. 1, commi da 54 a 89, della legge 23 dicembre 2014, n. 190). Gli operatori in regime di vantaggio o forfettario possono comunque emettere fatture elettroniche seguendo le disposizioni del provvedimento del 30 aprile 2018.

 

Ricordiamo che è sempre possibile utilizzare software e servizi reperibili sul mercato, purché conformi alle specifiche tecniche allegate al citato provvedimento del 30 aprile 2018.

 

N.B. Le regole tecniche definite nel provvedimento del 30 aprile 2018 sono valide solo per le fatture elettroniche tra privati. Per le fatture elettroniche emesse verso le Pubbliche Amministrazioni restano valide le regole riportate nel Decreto Ministeriale n. 55/2013 e nel sito www.fatturapa.gov.it

 

Per maggiori informazioni potete consultare questo nostro approfondimento sulla materia.

 

 

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
lentepubblica.it - Imposta di bollo su fattura elettronica, cosa cambia Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
trackback

[…] l’entrata in vigore dal 1 gennaio 2019 della fatturazione elettronica obbligatoria, sono cambiate anche le modalità di pagamento delle relative imposte di bollo per chi ne è […]