fbpx

Scadenze Fiscali Luglio 2019: tutte le date da ricordare

lentepubblica.it • 3 Luglio 2019

scadenze-fiscali-luglio-2019Scadenze Fiscali Luglio 2019: ecco tutti gli adempimenti fiscali che ci aspettano in questo mese.


Ecco un breve calendario sulle Scadenze Fiscali Luglio 2019. Vediamo quali sono gli appuntamenti cui necessariamente non ci si può sottrarre.

Ricordiamo che alcune scadenze sono state inevitabilmente stravolte dalle molto modifiche apportate dal legislatore rispetto allo scadenzario originariamente previsto ad inizio anno.

Si pensi alla scadenza delle imposte sui redditi 2019, oggetto di proroga per effetto di quanto previsto dal Decreto Crescita.

Scadenze Fiscali Luglio 2019 generiche

Ecco un elenco delle Scadenze Fiscali da rispettare per cittadini e PA.

  • 1 luglio. Ravvedimento annuale: ultima possibilità per regolarizzare i versamenti di imposte e ritenute non effettuati o effettuati in misura insufficiente entro il 30 giugno 2018. C’è anche il Cedolare secca: versamento saldo 2018 e primo acconto 2019. Infine dovranno inviare la dichiarazione di non detenzione di TV per essere esonerati dal pagamento del Canone RAI per il secondo semestre dell’anno.
  • 16 luglio. Scadenza della 5° rata del saldo IVA, così come della seconda rata delle imposte sui redditi (Irpef, Ires, Irap, imposte sostitutive) per i contribuenti che hanno effettuato il pagamento della prima rata entro il 1° luglio. Pagamento, da parte dei soggetti committenti, dei contributi relativi alla gestione separata INPS dovuti sui compensi corrisposti nel corso del precedente mese. Per il versamento si utilizza il mod. F24.
  • 31 luglio. Termine per la presentazione telematica del Modello D per la dichiarazione dei redditi a fini previdenziali.

Le scadenze fiscali di Luglio 2019 per PMI e professionisti

Ecco invece le scadenze che titolari delle PMI e i liberi professionisti dovranno rispettare:

  • 1 luglio. Il saldo IVA. Entro il 1° luglio i titolari di partita IVA dovranno versare in un’unica soluzione o la prima rata il saldo IVA relativo al 2018. C’è anche il versamento dell’IRPEF da parte delle persone fisiche che non hanno una partita IVA.
  • 15 luglio. Gli esercenti che lavorano con il commercio al minuto o nella grande distribuzione devono inviare la registrazione dei corrispettivi.
  • 16 luglio. Aziende che svolgono il ruolo di sostituto d’imposta: versamento dei contributi dei lavoratori dipendenti all’INPS tramite il modello F24.
  • 22 luglio. Bollo virtuale sulle fatture elettroniche emesse nel secondo trimestre 2019 (aprile – maggio – giugno).
  • 25 luglio. Presentazione degli elenchi Intrastat per gli operatori intracomunitari.
  • 31 luglio. PMI: trasmissione dei dati retributivi e contributivi UniEmens.
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami