lentepubblica

Parte il Bonus Psicologo 2022, rischio click day per presentare domanda?

lentepubblica.it • 1 Giugno 2022

parte-bonus-psicologo-2022Parte il Bonus Psicologo 2022: l’agevolazione era stata inserita nel testo di legge di conversione del decreto Milleproroghe e approvata dalle commissioni Affari costituzionali e Bilancio della Camera.

Scopriamo quali sono le specifiche per presentare domanda e perché si teme il rischio del click day.

Parte il Bonus Psicologo 2022, rischio click day per presentare domanda?

In teoria, secondo le regole fissate dal decreto non è previsto un click day per poter accedere il beneficio.

Il rischio però è che ci siano molti esclusi e e le risorse – solo 10 milioni per una plaeta stimata in 16mila italiani – si esauriscono in una sorta di click day: «l’Inps – spiega la relazione illustrativa al decreto – accoglierà le domande fino a concorrenza delle risorse disponibili nel territori».

La procedura comunque è la seguente.

Il beneficio potrà essere richiesto tramite l’accesso al sito Inps per un periodo non inferiore a sessanta giorni. Sul sito Inps e sul sito del ministero della Salute – spiega la relazione illustrativa al decreto – «saranno comunicati, con adeguato anticipo, la data dalla quale sarà possibile presentare la domanda, l’intervallo di tempo in cui si potrà inoltrare la stessa, le modalità ed i requisiti necessari».

Tuttavia le risorse, 10 milioni in tutto, potrebbero non bastare: la relazione illustrativa al decreto sottolinea che si stima una potenziale platea di 16mila beneficiari.

Pertanto «il beneficio sarà erogato in base all’ordine di arrivo della domanda, prioritariamente alle persone con Isee più basso».

L’elenco dei professionisti aderenti all’iniziativa sarà pubblicato sul sito del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi e sui siti degli ordini regionali e provinciali.

Che cos’è il Bonus Psicologo 2022?

Per il bonus verranno stanziati 20 milioni di euro, di cui 10 destinati al potenziamento delle strutture già esistenti e 10 per quei cittadini che, in base all’Isee, potranno fare richiesta per ristori relativi a sedute di psicanalisi e terapia, fino a un valore di 600 euro l’anno.

L’agevolazione è stata introdotta a causa dell’aumento delle condizioni di depressione, ansia e fragilità psicologica come conseguenza della pandemia e della crisi socio-economica.

L’importo ricevuto dal bonus potrà essere utilizzato per il pagamento di sessioni di psicoterapia presso privati iscritti all’albo degli psicoterapeuti.

per il calcolo del contributo, occorrerà presentare il modello ISEE. Saranno fissate, infatti, delle fasce, così da poter agevolare maggiormente i cittadini appartenenti a nuclei familiari con un ISEE più basso.

Il valore massimo dell’ISEE, per poter accedere al bonus, sarà di 50.000 euro: se si supererà la soglia, non sarà possibile usufruire dell’agevolazione.

Maggiori informazioni a questo link.

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments